BOLOGNA - Bando Voucher Digitali - Edizione 2024
fino a € 10.000 a Fondo Perduto

Camera di commercio di Bologna Voucher Digitali 2024

La Camera di Commercio di Bologna promuove le iniziative volte alla diffusione della cultura e della pratica digitale per le micro, piccole e medie imprese localizzate nella provincia di riferimento appartenenti a tutti i settori economici.

Prevede il 50% di rimborso a fondo perduto, fino a un massimo di 10.000 euro di contributi, per spese finalizzate a sostenere le iniziative di digitalizzazione delle imprese e dei processi volti a favorire la transizione ecologica.

Stato: In Apertura

CAMERA di COMMERCIO di BOLOGNA
Presentazione delle domande dal 11/09/2024 al 18/09/2024
TIPOLOGIA: Contributo a fondo perduto pari al 50% delle Spese sostenute
IMPORTO EROGATO: fino a un massimo di € 10.000
IMPORTO DEL PROGETTO: minimo € 5.000 (al netto dell’Iva)
CATEGORIE: Digitalizzazione ed e-Commerce, Impresa avviata, Industria 4.0, Transizione Digitale, Transizione Ecologica
SPESE AMMISSIBILI: Acquisto di beni, attrezzature, macchinari, servizi di consulenza, formazione, ricerca e sviluppo finalizzati a iniziative di digitalizzazione e di transizione ecologica
SETTORI: Agroindustria, Artigianato, Commercio, Cultura, Industria, Servizi, Turismo
BENEFICIARI: Ditte Individuali, Micro Imprese, Piccole e Medie Imprese
DOTAZIONE FINANZIARIA: dotazione finanziaria totale a disposizione euro € 600.000

Logo della Camera di Commercio di Bologna per il Bando Voucher Digitali 2024

Il Bando Voucher Digitali – Edizione 2024, promosso dalla Camera di Commercio di Bologna, nell’ambito delle attività previste dal Piano di Transizione 4.0, e dell’iniziativa strategica di sistema del progetto “La doppia transizione digitale ed ecologica”, a seguito del decreto del Ministro delle Imprese e del Made in Italy del 23 febbraio 2023, promuove la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese della circoscrizione territoriale di riferimento e appartenenti a tutti i settori economici, attraverso contributi a fondo perduto per iniziative di consulenza, formazione e acquisto di beni e servizi strumentali finalizzati all’introduzione di tecnologie in ambito Impresa 4.0 anche con approcci Green Oriented volti sostenere il processo di transizione ecologica del tessuto produttivo.

Attraverso l’iniziativa “Bando voucher digitali – Edizione 2024” la misura vuole rispondere ai seguenti obiettivi:

Sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie digitali avanzate, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli Green Oriented.

Promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove tecnologie o competenze digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0

Favorire interventi di digitalizzazione che riescano a rendere meglio sostenibili i settori più impattanti legati a energia, trasporti, industria, edilizia e agricoltura attraverso l’applicazione dei principi di riduzione, riutilizzo, riciclo e recupero.

Sono previsti fino a 10.000 euro di contributi in Voucher Digitali Impresa per sostenere le iniziative di digitalizzazione.

A chi è rivolto il Bando


Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal Bando le micro, piccole e medie imprese, che hanno sede legale nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Bologna e che effettuino investimenti a favore della sede legale e/o unità locali ubicate nell’area metropolitana di Bologna

Le imprese devono risultare attive e in regola con il pagamento del diritto annuale di iscrizione al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Bologna.

Non possono presentare domanda le imprese a cui sono stati già erogati contributi a valere per dell’edizione 2023 del medesimo Bando.

Non sono ammissibili richieste di contributo relative ad attività, investimenti su software e tecnologie per le quali le imprese, negli anni precedenti, abbiano già ricevuto contributi sui bandi voucher digitali di questa promossi dalla Camera di Commercio di Bologna.

Il contributo verrà assegnato dando la precedenza ai progetti riguardanti imprese femminili, giovanili, in possesso del rating di legalità, e/o sulle Tecnologie prioritarie, secondo le priorità.

Entità del contributo del Bando


Il Bando prevede agevolazioni a fondo perduto accordate sotto forma di voucher di rimborso pari al 50% delle spese ammissibili, fino all’importo massimo di 10.000 euro per singola impresa.

Per accedere alla misura, l’investimento deve prevedere una spesa minima di euro 5.000 (tutte le spese da considerarsi netto dell’IVA).

La dotazione finanziaria totale messa a disposizione dalla Camera di Commercio di Bologna ammonta ad euro 600.000.

Categorie di Spese ammissibili al Bando


a)
Servizi di Consulenza e/o Formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando in Elenco 1 ed Elenco 2.
(almeno il 30%  del costo totale del progetto deve essere riferito a consulenza e formazione su tecnologie dell’Elenco 1)

b) Acquisto, canoni e noleggio di Beni strumentali materiali e immateriali e di Servizi strumentali, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti e necessari alla realizzazione del progetto, inclusi nell’Elenco 1 ed eventualmente presenti nell’ Elenco 2 del bando, purchè propedeutiche alle spese in Elenco 1.
(nel limite massimo del 70% dei costi ammissibili)


Sono in ogni caso esclusi i costi per
: apparecchi telefonici (centralini, smartphone) attrezzature informatiche di base (pc, monitor, notebook, tablet, stampanti non 3D, server, router, sistemi operativi, pacchetti di office automation) siti web aziendali o loro parti accessorie come newsletter, mailing-list, live-chat.

Le spese ammissibili relative alle tecnologie dell’Elenco 1 dovranno avere importo pari o superiore alle spese ammissibili relative alle tecnologie di cui all’Elenco 2.

Ove tale condizione non venga rispettata le spese di cui alle tecnologie Elenco 2 verranno ridotte al valore delle spese per tecnologie Elenco 1.

Elenco di tecnologie ammesse dal Bando


Gli ambiti di intervento ammessi al bando devono ricomprendere una delle attività o tecnologie ricomprese nell’Elenco 1 e più una o più tecnologie dell’Elenco 2, purché propedeutiche o complementari a quelle previste all’Elenco 1.

Elenco 1 – Tecnologie Principali

a) intelligenza artificiale (Tecnologia prioritaria)
b) soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica (Tecnologia prioritaria)
c) robotica avanzata e collaborativa
d) interfaccia uomo-macchina
e) manifattura additiva e stampa 3D
f) internet delle cose e delle macchine
g) prototipazione rapida
h) cloud e cyber security
i) big data e analytics
j) blockchain
k) realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D
l) simulazione e sistemi cyberfisici
m) soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain
n) soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode
o) Integrazione verticale e orizzontale


Elenco 2 – Tecnologie Accessorie

a) sistemi di e-commerce
b) programmi di Digital Marketing
c) sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
d) sistemi fintech
e) sistemi EDI, electronic data interchange
f) geolocalizzazione
g) tecnologie per l’in-store customer experience
h) system integration applicata all’automazione dei processi
i) tecnologie della Next Production Revolution (NPR)
j) connettività a banda ultralarga
k) sistemi per lo smart working e il telelavoro
l) soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita

 

I progetti centrati sulle tecnologie a) intelligenza artificiale e/o b) soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica di Elenco 1 (Tecnologie prioritarie) avranno precedenza rispetto ai progetti su altre tecnologie solo alle seguenti condizioni:

a) prevalenza nel progetto di spese di Consulenza e formazione su Tecnologie prioritarie (rispetto ad altre spese per consulenza e formazione)

b) la formazione (se prevista nel progetto) potrà essere finanziata solo se specifica sull’applicazione/messa in opera del progetto.
(non sarà finanziabile formazione generica o introduttiva sulle Tecnologie prioritarie disponibile online)

Termini di presentazione e di rendicontazione della Domanda

Le domande potranno essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica con firma digitale attraverso lo sportello Online “Contributi alle imprese” all’interno del sistema http://webtelemaco.infocamere.it/ di Infocamere a partire dalle ore 11:00 del 11 settembre 2024 alle ore 13:00 del 18 settembre 2024, salvo chiusura anticipata per esaurimento fondi.

Le domande verranno valutate secondo l’ordine cronologico di presentazione. Tutte le domande che verranno presentate prima e dopo tali termini saranno automaticamente escluse.

Sono considerate ammissibili tutte le spese sostenute a partire dal 1° Gennaio 2024 sino alla data del 30 maggio 2025.

Tale termine deve intendersi come termine ultimo di chiusura del progetto entro il quale effettuare la rendicontazione finale.

SE VUOI PARTECIPARE A QUESTO BANDO O HAI PERSO L’OCCASIONE POICHE’
GIA’ CHIUSO

LASCIA I TUOI RECAPITI AL FORM QUI DI SEGUITO SARAI RICONTATTATO DA UNO DEI NOSTRI CONSULENTI PER ADERIRE IN TEMPO

O PER RICEVERE LA COMUNICAZIONE NON APPENA CI SARA’ UN NUOVO BANDO DISPONIBILE per la

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di BOLOGNA

Sono moltissime le domande che abbiamo portato a termine e decine le realtà aziendali che si sono affidate a noi e che sono riuscite ad accedere ai Fondi messi a disposizione dalle Regioni e dalle Camere di Commercio.

Affidati a noi, CONTATTACI TRAMITE IL FORM CHE TROVI QUI DI SEGUITO

LASCIA UN TUO RECAPITO PER RICEVERE MAGGIORI INFO

    Oppure se vuoi rimanere aggiornato su tutti i Bandi ISCRIVITI QUI